PazLab Studio Creativo - Lecce - Agenzia di comunicazione Lecce - Siti web - App mobile

Sede legale: Via Parini, 2
73100 - Lecce - Puglia - Italia

Sede operativa: Via E. Reale, 6
73100 - Lecce - Puglia - Italia

Tel: 0832091317
Fax: 0832099210
P.IVA 03915170751
mic

Michele Frascaro: un premio al coraggio

Abbiamo partecipato alla presentazione del premio giornalistico “Michele Frascaro” promosso dal Knos. Due parole a riguardo: grazie per questa iniziativa a nome di Paz e dell’Impaziente. Grazie perché noi fino ad oggi non siamo mai riusciti a organizzare un momento di riflessione sulla figura di Michele pur avendoci provato periodicamente, pur avendo cercato in ogni modo di superare questo blocco emotivo. Il Knos con questo premio ha aperto la strada e ci ha fatto rendere conto che è urgente ricordare Michele. E’ urgente perché può rappresentare un esempio, soprattutto per le nuove generazioni, di come si può fare della propria passione un lavoro, con dignità, dedizione, orgoglio, senza compromessi. Paz oggi è uno studio di comunicazione e l’Impaziente è un’esperienza chiusa con la scomparsa di Michele. Ma la straordinarietà della sua storia sta nell’aver proposto un modello di giornalismo low budget, a metà strada tra il mediattivismo e il giornalismo d’altri tempi. L’Impaziente era una rivista curata in alcuni momenti da una rete di venti redattori, un giornale di sessanta pagine fitto fitto di contenuti e di giornalismo puro. Ecco perché non si può distinguere l’esperienza di Michele dalla storia di questa rivista. Se non si tiene sempre a mente che Michele era l’Impaziente,  facciamo teoria e a lui, per fortuna, la teoria è sempre mancata. Perché ci sono cose che gli intellettuali, i professori, non sono in grado di comprendere, cose che si imparano per strada, sfidando le difficoltà quotidiane. Ecco cosa era Michele per chi come noi ha gioito e sofferto con lui delle gioie e dei dolori che la vita ci ha riservato. Un giornalista di strada.
E’ stato bello oggi, rivedere un sacco di amici, tutti insieme, tutti in unico luogo, ognuno con il suo ricordo. E’ stato bello perché, seppure diversi, cambiati, cresciuti, eravamo li ad omaggiare uno stile, un modo di fare, che ci manca, che non abbiamo e non avremo mai, ma che ci ha attraversato, ci ha segnato e qualcosa in fondo in fondo ci ha lasciato.
Buon lavoro a chi parteciperà al premio, noi saremo li a leggervi e speriamo che sarete in tanti.
Il 21 marzo sarà l’anniversario della scomparsa di Michele. Sarà un giorno particolare, come ogni anno ma cercheremo di renderlo meno triste con una sorpresa per tutti.

Segui il premio su Facebook: clicca qui

Scopri il regolamento e partecipa al bando: clicca qui